© 2019 by Amici della Festa del Libro - Il sasso nello stagno, creato with Wix.com

Angelo Campanella

 

È uno scrittore italiano. Nasce ad Agrigento il 3 maggio 1979 e coltiva la passione per la letteratura fin da bambino. Consegue la maturità classica nel 1998 presso il Liceo Classico "Ugo Foscolo" di Canicattì. Compie gli studi universitari a Palermo, dove si laurea in Lettere classiche nel 2002; nel 2004 consegue una seconda laurea in Beni Archivistici e Librari e nel 2007 si abilita all’insegnamento nelle scuole secondarie. Dal 2002 al 2006 svolge varie attività nel campo dei beni culturali: è bibliotecario presso la Biblioteca Universitaria del CUPA di Agrigento; si occupa di divulgazione storica e collabora, nel 2005, alla realizzazione di un documentario fiction sulla musica greca ricostruita attraverso i reperti archeologici di Akragas; nel 2006, per conto della Soprintendenza ai Beni Culturali di Agrigento, conduce una serie di visite guidate presso la Biblioteca Lucchesiana di Agrigento, nell'ambito del progetto "Clara et Magnifica: La Biblioteca Lucchesiana apre le porte"; collabora, inoltre, col Comune di Racalmuto per il riordino dell'Archivio Storico comunale. Come scrittore esordisce nel 2009 con un testo teatrale sulla figura di Creonte di Tebe. I campi di studio di Angelo Campanella sono la linguistica, la filologia e la letteratura classica. Ha pubblicato libri di testo per la scuola secondaria e nel 2012 ha scoperto e pubblicato le poesie giovanili inedite dell’autore ottocentesco Nicolò Tinebra Martorana. Nel 2014 riceve il Premio Speciale Narrativa nell'ambito del Premio Arte e Cultura Siciliana "Ignazio Buttitta" XVI edizione per il libro "Come gabbiani sull'acqua. Lampedusa tra due mondi". Svolge l’attività di docente nei licei statali.